Ipotesi su un elettrone – seconda parte

INTRODUZIONE

Questo articolo contiene delle ipotesi su un elettrone.

Le ipotesi possono essere formulate da chiunque.[1]

Come è noto, il metodo sperimentale si articola in tre fasi diverse: ipotesi, esperimento, tesi.

Per questa ragione, tutte le ipotesi – comprese quelle esposte in questo articolo – sono destinate a rimanere tali fino a quando la ricerca scientifica non giunge a confermarle o a smentirle.

 

 

DOMANDA E RISPOSTA

Parto da questa domanda: perché un elettrone orbita attorno al nucleo di un atomo senza descrivere la traiettoria meno dispendiosa dal punto di vista energetico?[2]

Dopo quanto ho scritto nell’articolo “Ipotesi su un elettrone”[3], per rispondere a questa domanda è sufficiente che io fornisca la formalizzazione delle forze attrattiva e repulsiva che agiscono sull’elettrone.

La forza attrattiva che agisce sull’elettrone può essere formalizzata nel modo seguente:

 

(sopra la linea di frazione) Delta a (sotto la linea di frazione) t . s = Delta (sopra la linea di frazione) -g del nucleo atomico (sotto la linea di frazione c’è un’altra frazione) f di j / e dei protoni presenti nel nucleo dell’atomo 

 

La forza repulsiva può essere formalizzata nel modo seguente[4]:

 

f di e = (sopra la linea di frazione) d . j (sotto la linea di frazione) s . 1 / m . s

 

Ipotizzo, quindi, che la traiettoria dell’elettrone attorno al nucleo dell’atomo è la risultante delle forze che ho ora formalizzato, così come essa è influenzata dalle tensioni che ho esplicitato nell’articolo “Ipotesi su un elettrone”.

 

CONCLUSIONE

Se uno o più degli esperimenti che verranno effettuati confermeranno la validità di una o più delle ipotesi che ho formulato in questo articolo, sarò felice di avere dato un contributo al progresso della conoscenza.

In caso contrario, sono comunque felice di avere dato il mio contributo alla riflessione e alla ricerca nel campo della fisica delle particelle sub atomiche.

 

Vi ringrazio per il vostro tempo e per la vostra attenzione.

 

 

NOTE A PIE’ DI PAGINA

[1] Io svolgo la professione di avvocato e il mio interesse per gli argomenti trattati in questo articolo è puramente personale.

 

[2] Ad esempio, circonferenze concentriche sul medesimo piano.

 

[3] https://giorgiocannella.com/index.php/2021/07/19/ipotesi-su-un-elettrone/

 

[4] Questa è la formalizzazione come forza dell’energia che si trova all’interno dell’elettrone e della quale ho scritto nell’articolo “Ipotesi su un elettrone” (il collegamento internet per poterlo leggere è nella nota 3).

 

Le citazioni sono state verificate alla data di pubblicazione di questo articolo sul sito https://giorgiocannella.com/

 

https://orcid.org/ 0000-0002-9912-6273